Follow Me

Ecco perché ogni tanto qualcuno cerca di mettere ordine al web proponendo leggi assurde…

By admin_temp   /     Feb 21, 2009  /     z_Post  /     1 Comment

Il digitale sta creando l’esigenza di nuove regole che a volte sostituiscono quelle precedenti, ormai inadatte a un modo smaterializzato dove non è più possibile distinguere l’originale dalla copia.

A volte invece c’è bisogno di mettere ordine al Nuovo Mondo, altrimenti diventerebbe infrequentabile, così come lo sarebbe quello quello in atomi se non avesse norme e leggi. I legislatori e i politici stanno cercando di porre rimendio, ma come è noto, ogni volta sbagliano… non riescono a comprendere le logiche che animano il digitale e la "fanno sempre fuori".

A mio parere c’è una ragione precisa di fondo: Vedono il web come un luogo frequentato da "altri" (Cit. "the others"), da cui bisogna difendere il cittadino e la società. Il principio di "difesa" sarebbe corretto, ma l’errore arriva sempre puntuale proprio perché vedono un "la dentro" e non si rendono conto che invece è la stessa cosa del "la fuori".

Le persone sono le stesse "dentro" e "fuori" e se c’è da tutelare qualcuno o qualcosa, questi si trovano sia dentro, sia fuori, in quando non c’è differenza. Infatti se si analizzano i principali temi su cui si concentrano le goffe e frequenti proposte di legge, si trova che mediamente hanno tutte al centro problemi correlati tra dentro e fuori. Vedi SIAE, YouTube e Mediaset, Giornalisti della carta e Bloggers, Diffamazione a mezzo web, identità sul web, etc… Tant’è che è raro vedere proposte di legge che invece mettano ordine o difendano/tutelino chi "da dentro" ha problemi col "dentro".

Per esempio nel mondo in atomi è facile identificare una pubblicità ingannevole. Lo è meno in quello in bit. Conosco portali che mettono le stanze di ottimi alberghi a metà prezzo come risultato di alcune query, pur non avendone disponibilità reale. Poi quando si prenota, dopo aver inserito la carta di credito, ti avvisano, che come da terms and conditions, purtroppo dovranno cambiarti l’hotel perché quello non è più disponibile. La query fa riferimento a metadati provenienti da siti di terzi e che "purtroppo" non è riuscita ancora ad aggiornare… Ma ormai la transazione è stata effettuata…

Il legislatore oggi fa fatica a distinguere un quotidiano cartaceo da un blog, figuratevi se è in grado di "normare" i risultati ingannevoli di una query a un db.

Continue Reading Quick Read