A ciascuno la sua TV

image.png
August 31st
Marco Camisani Calzolari
z_Post
0 Comments

image
www.raiclick.it – a ciascuno la sua TV.
Già, io ho questa, e questa, e questa,

La “sigaretta” del futuro

mcc_ 180
August 30th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
5 Comments

Anzi, del presente

Firmiamo.it sulla Gazzetta dello Sport

29082008080.jpg
August 29th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
1 Comment

29082008080  
Oggi sulla Gazzetta dello Sport.
Mi spiace per la qualità ma qui a Riva non ho uno scanner, e online il pezzo non c’è ancora.

Belli anche dall’alto

mcc_ 180
August 28th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
0 Comments

Mentre in Italia le aziende hanno ancora i siti “vetrina”, Google invece si preoccupa anche del marketing “visivo” curando l’immagine della propria azienda anche quando la si guarda dall’alto.


View Larger Map

Internauta sarà lei!

mcc_ 180
August 27th
Marco Camisani Calzolari
Tecnofobi, z_Post
2 Comments

Il termine internauta sembra voler sottolineare qualcosa di lontano, come l’argonauta. Uno strano figuro che fa solo quello, e per di più “nauta”, che è una desinenza dal suono inquietante.
Alcuni “di questi” in Rete ci vanno solo perché obbligati dalla email aziendale e da qualche link per rubacchiare notizie; dal panettiere non si parla di siti web visitati; e la gente non va in giro per strada con l’etichetta “Anche io uso il web abitualmente”. Per questo pensano che gli “internauti” sia no una casta di pochi e strani individui che, chiusi nelle loro stanzette, navigano navigano navigano, con il solo scopo di essere coinvolti in pirlate da riportare sui giornali!
Inoltre pezzi come questo sono a dir poco ridicoli senza link alla fonte.
Vergogna!

Mainstream hacking

mcc_ 180
August 27th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
8 Comments

A quanto pare l’hacking dei programi TV, calcio compreso, è diventato mainstream, per tutti. Questo pezzo su Il Sole 24 Ore è il segno dei tempi che cambiano.
Ora i “big” è bene che facciano i conti al più presto con il nuovo consumatore, perché chi continua a far finta che non esista, da oggi in poi inizia il percorso verso il suo declino e presto sarà tagliato fuori dal mercato. 
Le major discografiche nel 2000 erano più impegnate a contrastare la pirateria piuttosto che preoccuparsi dell’avanzata di nuovi intermediari (iTunes per primo) che da li a poco avrebbero portato via più della metà del loro mercato e, come nel caso di iTunes, sarebbero addirittura diventati i loro padroni.
Oggi i canali televisivi, specie in Italia, sono preoccupati dell’hacking televisivo e poco dei nuovi attori, che da qui a poco si porteranno via metà delle loro audience.
La Coda Lunga è molto silenziosa, non è un mainstream visibile ma conta numeri simili. Se non sei capace di vederla, lei invece ti vede benissimo!

CSlive.tv

image.png
August 27th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
0 Comments

E’ italiano, fatto in Italia dagli stessi realizzatori del noto Coolstreaming.it
Un’alternativa a Mogulus che permette di trasmettere live dal proprio PC.
L’aspetto più interessante è che è uno dei primi ad utilizzare Red5 (un flash media server open source). si può inserire la pass in ogni canale e altre features interessanti. Da provare.
image

Giornalista, prima chiedi in Rete

image.png
August 27th
Marco Camisani Calzolari
Tecnofobi, z_Post
0 Comments

image image
Se prima di scrivere di incidenti aerei si passasse dalla Rete (come dice Dadda), si eviterebbero brutte figure.
Ne la TV ne la carta hanno “il canale di ritorno”, per questa ragione certi giornalisti non si rendono conto del ridicolo che generano intorno a quanto scrivono o peggio alla testata che rappresentano.
Prima di riportare la prima Ansa che circola, basterebbe passare prima dalla Rete per verificare, o meglio per chiedere un parere ai blogger dei diversi settori.
Ho recentemente scritto post su argomenti che conosco poco.
Uno sui SUV e sono arrivati i contributi di blog che si chiamano “Dalla parte di chi guida” e “Sicurauto”.
Un altro post su cosa avrei fatto se avessi avuto un bar ed è arrivato il contributo di un blog che si chiama “Aprire un bar”.
Chi ha quindi il coraggio di sostenere che i blog non sono come i professionisti specializzati? Ce l’hanno loro un consulente in “apribarologia”?

Esistono titoli di studio pensati appositamente…

mcc_ 180
August 26th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
0 Comments

MobileBlog fa il contropelo ai siti dei gestori telefonici italiani.
Lo trovo straordinario. Specie questo passaggio: “A prescindere da questo, rimango basito dal personale che opera ai livelli marketing delle aziende di telefonia. Esistono titoli di studio pensati appositamente, c’è la consulenza di psicologi ed esperti, tuttavia c’è tanta ignoranza e inettitudine dietro tutte le compagnie.”

La maschera musulmana

image.png
August 26th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
3 Comments

image
Una turista musulmana pretende di entrare in un museo a volto coperto. Un guardiano giustamente la blocca. Poi un direttore con poco coraggio prende le distanze dal dipendente.
E’ ancora polemica.
Personalmente non trovo che si debba alimentare nessuna polemica in quanto l’art. 85 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza recita:

E’ vietato comparire mascherato in luogo pubblico.
Il contravventore è punito con la sanzione amministrativa da 10,00 ad 103,00. E’ vietato l’uso della maschera nei teatri e negli altri luoghi aperti al pubblico, tranne nelle epoche e con l’osservanza delle condizioni che possono essere stabilite dall’autorità locale di pubblica sicurezza conapposito manifesto. Il contravventore e chi, invitato, non si toglie la maschera, è punito con la sanzione amministrativa da 10,00 ad 103,00.

Se qualcuno vuole indossare la “maschera musulmana”, sappia che semplicemente in Italia NON SI PUO’ FARE. Sono spiacente con i giornalisti che verranno perciò privati di un argomento così succoso, che vede le sue radici in una legge e non nel gossip televisivo.
Ritengo invece che se vogliono trattare il tema “maschera musulmana”, certi direttori di testata dovrebbero avere più coraggio di quel direttore di museo, approfondendo il delicato argomento, che sia sa, pone le basi su una tradizione basata su maschilismo, gelosia e profonda insicurezza dell’uomo.

← Older
feed facebook twitter linkedin youtube

Newsletter

  • Frequency

My Books

Il Mondo Digitale Facile per tutti

Fuga da Facebook
Impresa 4.0