Mea culpa

mcc_ 180
February 12th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
7 Comments


[Image credits: source Sil7678 from Flikr http://www.flickr.com/photos/sjl7678/376094332/]

Per il post precedente avevo in mente un’immagine di un asino. Ho aperto Google images, ho cercato per “asino” e ho preso la prima immagine che ho trovato. L’ho inserita nel post e via.
Nessun link alla fonte… Scaricata, uploadata ed embeddata…

Giustamente Pseudotecnico mi ha mandato una email per redarguirmi.

Francesco ha ragione, ho sbagliato.

Ecco la giusta sgridata (Gli ho chiesto l’autorizzazione, non persevero diabolicamente):

Ciao Marco,
mi riferisco all’immagine usata in questo post:
http://blog.camisani.com/2008/02/le-radici-dellincompetenza-in-italia.html

Sinceramente mi stupisce che una persona che vive il web da così tanto
tempo commetta una leggerezza di questo tipo: di chi è quell’immagine?
Con che licenza è rilasciata? Hai il diritto di utilizzarla sul tuo
blog? Così a occhio direi che hai aperto Google Images e cercato “asino”
(vedo almeno un paio di risultati con quell’immagine), quindi non sei in
grado di rispondere a queste domande.

La cosa è paradossale se pensi che Flickr ti permette di cercare tra
immagini di qualità assolutamente superiore e rilasciate sotto licenza
CC (esempio http://www.flickr.com/photos/neilharvey/116628389/ ).

Ho preferito inviarti una mail invece di commentare quel post: sarei
stato completamente OT, non ho alcune intenzione di creare polemiche
inutili e sono sicuro che un commento in pubblico sarebbe stato
“cavalcato” da qualcun altro. Detto questo, sei libero di fare ciò che
vuoi con quell’immagine, anche se apprezzerei un po’ più di attenzione
sulla questione “licenze & immagini” ;-)

Francesco.

Le radici dell’incompetenza in Italia

asino
February 12th
Marco Camisani Calzolari
z_Post
7 Comments

asino

Da Il Corriere della Sera: La classe dirigente non legge più

“Per venti milioni di italiani, insomma, libri e lavoro non hanno nessuna attinenza.”

“…Ciò significa che un milione e settecentomila esponenti della classe dirigente non sono neppure sfiorati dal proposito di leggere un libro per ragioni professionali.”

“La disillusione sul futuro è servita. Soprattutto se si paragonano le nostre percentuali a quelle estere.”

“L’ultima indagine in proposito, [...] rivela l’esistenza di persone — perlopiù giovani e maschi — che usano molto le tecnologie senza essere lettori, ma lo fanno per frequentare chat o scaricare suonerie e non per l’accurata ricerca di fonti attendibili richiesta dall’aggiornamento professionale..”

“…quale futuro può avere un Paese che parte da simili premesse?”

AMICI, QUESTI SIGNORI SONO QUELLI CHE GUIDANO L’ITALIA.

feed facebook twitter linkedin youtube

Newsletter

  • Frequency

My Books

Il Mondo Digitale Facile per tutti

Fuga da Facebook
Impresa 4.0